Vai al contenuto

Roulette di Monaco? No, di Baku!

Andrea Matteotti ci dice, come ormai da tradizione, la sua opinione su quella che può tranquillamente definirsi una delle gare più pazze degli ultimi anni. In Azerbaijan la spunta il suo pupillo Lewis Hamilton, fortunato, anzi fortunatissimo. Così come Raikkonen. Bocciato Grosjean, promosso con lode e bacio accademico un fenomenale Leclerc.

A Baku, in Azerbaijan, succede davvero di tutto. A riguardo di ciò, le parole di Andrea Matteotti: “Al termine di una delle gare più pazze degli ultimi anni, a spuntarla è un Lewis Hamilton che durante la gara era stato sì veloce, ma non abbastanza. Quel pesante bloccaggio dell’anteriore gli aveva ormai precluso le possibilità di giocarsi la prima posizione(e chissà, forse anche la seconda), ma a riaccendere le sue speranze di vittoria ci hanno pensato i due tori, che han pensato bene di incornarsi e di stravolgere l’andamento di una corsa che, in generale, appariva abbastanza indirizzata. Che colpo di fortuna, Lewis.

Formula 1 2016 - Italian Gran Prix

L’inglese esce in terza posizione dopo la sua seconda sosta con distacchi azzerati e come se non bastasse, si ritrova addirittura primo dopo due giri senza nemmeno rendersene conto. Che doppio colpo di fortuna, dunque. A pagarne le spese il povero Bottas, che poteva portarsi a casa la bellezza di venticinque punti e che deve invece accontentarsi di uno zero in casella. Ahi!

racefansdotnet-20180429-152612-25

Il suo connazionale Raikkonen è invece alla seconda gara di fila in cui è sì bravo, ma anche fortunato, che cosa sta succedendo?  E che dire, signore e signori, di Charles Leclerc?

Azerbaijan Grand Prix, Baku 26 - 29 April 2018

Sulla pista dove conquistò la vittoria il giorno dopo la morte del padre in F2, arriva sesto dopo una gara eccezionale. Distrugge Ericsson e lo sorpassa nella generale piloti.  Menzione speciale (non certo positiva) per Romain Grosjean, capace di andare a muro in regime di SC rovinando una super gara fino a quel momento. E vuole pure il posto di Raikkonen! E, “dulcis in fundo”, (poco dulcis, molto in fundo) Max Verstappen. Che dimostra ancora una volta di non aver capito nulla di come si sta in pista. Complimenti Max. Gara matta, ci vediamo al Montmeló per la prima gara europea!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: