Vai al contenuto

Addio pausa estiva, ora si fa sul serio

Dopo un’estate fatta di clamorosi annunci e di numerosi movimenti di mercato, si torna finalmente in pista. E non in un posto qualunque. Su i motori! Il pensiero di Andrea Matteotti.

Il pensiero di Andrea:

“Arriva la penultima settimana di Agosto e, puntualmente, i motori tornano a rombare sulle Ardenne, in uno dei circuiti più iconici del circus: Spa-Francorchamps, con i suoi saliscendi e le sue curve mozzafiato, è forse il circuito più bello in assoluto. I numeri ci dicono che Lewis Hamilton ha ventiquattro punti di vantaggio su Sebastian Vettel, ma la prima parte di campionato ci ha detto che la Ferrari è stata spesso superiore alla Mercedes. Eppure, a causa di errori e di una buona dose di sfortuna, si ritrova ad inseguire sia nel mondiale piloti che in quello costruttori. Nel titolo più ambito dalle scuderie, il distacco è di appena dieci punti, anche grazie ad un Kimi Raikkonen rivitalizzato, che sta mettendo una pezza e un suo pesante zampino sulla stagione della Scuderia di Maranello. Viene da cinque podi consecutivi e dà davvero la sensazione di poter fare bene. Inoltre, si arriva sulla sua pista: a Spa Kimi vanta ben quattro successi. Il primo ottenuto addirittura quattordici anni fa, nel lontanissimo 2004. Guidava in quel tempo una McLaren. Hamilton, comunque, è alle costole, e senza quella penalità a mio parere esagerata (2008) sarebbe anch’egli a quota quattro vittorie (2010, 2015 e 2017).
Vettel su questa pista ha vinto nel 2011 e nel 2013, negli anni di strapotere Red Bull, ma non ha mai dato veramente la sensazione di amare questo tracciato: speriamo per lui che possa invertire la tendenza. Un altro nome “caldo”, vettura permettendo, è quello di Daniel Ricciardo: come dimenticare la sua strepitosa vittoria ottenuta nel 2014? Una corsa che come da copione mise in mostra uno strapotere Mercedes, ma che vide Hamilton e Rosberg togliersi vicendevolmente le chances di vittoria. L’inglese ebbe la peggio ritirandosi, ma il tedesco non riuscì ad approfittarne a pieno e concluse “solo” al secondo posto.  Cosa ci può dire Spa? Che chi fa la doppietta Belgio-Italia facilmente vince il titolo, quindi attenzione. Inoltre, è prevista pioggia nel weekend, quindi doppio allarme per tutti: l’idolo di casa Max Verstappen suona la carica!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: