GP di Spagna: le pagelle

A Barcellona trionfa Lewis Hamilton, che fa centosessanta. Questo è il numero che si ottiene sommando pole position e vittorie dell’inglese, che supera così Michael Schumacher (fermo a quota centocinquantanove). Questa è storia. Il pagellone di Andrea Matteotti. 

Lewis Hamilton, voto 9.5: perché ha reagito da campione ad un sabato difficile. Ottima partenza e passo insostenibile per tutti. E sono centosessanta. Che significa? È un numero probabilmente insignificante, che ad oggi conta poco o nulla, in un campionato dominato da Mercedes. Conta, però, se andiamo a dare un’occhiata i record: e centosessanta è la somma di pole position e vittorie di Lewis Hamilton, che sorpassa così Michael Schumacher, fermo a quota centocinquantanove.

f1-2019-spagna-ven-25

A Baku si era dovuto arrendere ad un super Valtteri Bottas, che anche questo weekend sembrava dirgli “eh no Lewis, per la storia passa la prossima volta”. L’inglese, però, non era d’accordo e ha tirato fuori una gara da manuale: super partenza, favorita anche dal problema allo start di Bottas, e passo insostenibile per tutti. E l’appuntamento con la storia è servito: Schumacher è battuto, almeno se sommiamo pole e vittorie. Ora restano quindici vittorie e due mondiali per eguagliare e successivamente il tedesco: Hamilton è pronto per riuscirci. ALIENO.

Valtteri Bottas, voto 8.5: il voto è alto per la straordinaria pole. Rifilare sei decimi ad uno come Lewis è tanta roba. In gara però Hamilton lo ha massacrato (e ridimensionato). SABATO DA LEONE, DOMENICA… UN PO’ MENO.

Max Verstappen, voto 8.5: sta letteralmente trascinando la Red Bull Racing motorizzata Honda. MOSTRUOSO.

Sebastian Vettel, voto 7: parte bene, ma non gliene va bene una. Verstappen è troppo veloce. IN CRESCITA.

Charles Leclerc, voto 6.5: finalmente ottiene un team radio a favore, ma cambia poco purtroppo. SECONDA GUIDA.

Pierre Gasly, 6.5: continua a fare un campionato a parte. Lontano dai primi, imprendibile da tutti gli altri. SOLO.

Kevin Magnussen, voto 7: battuto da Grosjean in qualifica, in gara si riprende tutto con gli interessi, mandando al bar il francese. E conclude settimo. CATTIVO.

Carlos Sainz, voto 7: non un fulmine in qualifica ma ottima gara. Si porta a casa quattro punti che fanno morale e classifica. IDOLO DI CASA.

Daniil Kvyat, voto 6.5: buona qualifica e comunque a punti. Batte Albon e passa poi anche Grosjean. Il suo ritorno in F1 finora è più che positivo. SOLIDO.

Romain Grosjean, voto 5.5: termina in zona punti, ma viene asfaltato da Magnussen prima e da Sainz e Kvyat poi. Spesso costretto a tagliare le curve. TRISTE.

Alexander Albon, voto 6: ricordiamo che è comunque un rookie e che comunque il più esperto Daniil Kvyat gli è appena sopra. NOT TOO BAD.

Daniel Ricciardo, voto 6: lui in Q3, il compagno Nico Hulkenberg fuori in Q1. E in gara si dimostra ancora più pimpante. Ci prova sempre, purtroppo però la sua Renault non è un missile. SEMPRE MEGLIO.

Sergio Perez, voto 5.5: in Q2 e davanti a Stroll. Però la gara è negativa. IN DIFFICOLTÀ.

Nico Hulkenberg, voto 4.5: lui fuori in Q1, Ricciardo in Q3. In gara il copione è lo stesso. BASTONATO.

Kimi Raikkonen, voto 5.5: finisce nella ghiaia al primo giro, ma almeno entra in Q3 e comunque batte ancora Antonio Giovinazzi. Male in generale l’Alfa Romeo Racing. DELUSO.

Antonio Giovinazzi, voto 5: male in qualifica, male in gara, a causa anche delle cinque posizioni in griglia per la sostituzione del cambio. ANCORA NEGATIVO.

George Russell, voto 7: partiva con una penalità e ha suonato il compagno sia in qualifica che in gara. Poi, inutile ripeterci, con la macchina che ha non può fare di più. ORGOGLIOSO.

Robert Kubica, voto 5: si prende più di un secondo da Russell in qualifica, gli partiva davanti ma gli finisce ancora dietro. LENTISSIMO.

Lance Stroll, voto 5: non qualificarsi al Q2 ormai è un’abitudine. Poi come al solito in gara si riprende leggermente, ma Perez comunque lo suona ancora. Infine si aggancia con Norris e termina nel suo habitat naturale. A MURO.

Lando Norris, voto 5.5: partenza molto difficile, poi gara anonima fino al botto con Stroll. Ma in qualifica continua a comportarsi bene. SFORTUNATO.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...