Vai al contenuto

Founder

Benvenuti su Hammer Time

tu

Prima di cominciare ad illustrarvi il blog e la sua ragion d’essere, passo alle cosiddette presentazioni di rito, ma prometto di non dilungarmi troppo: il mio nome è Alessandro Morini Gallarati, e sono appunto il fondatore ed il direttore di HT. Ho ventiquattro anni e studio giurisprudenza. Eppure, come credo abbiate intuito, il diritto per me non è tutto. Il mio colpo migliore a tennis, unico sport al quale mi dedico da tempo con risultati alterni, è infatti senza dubbio il rovescio. Battuta banale e scontata, chiedo venia. Ad ogni modo, vado al dunque: ogni giorno della mia vita è stato contraddistinto da un solo vero ed unico amore: l’automobile. Di questo ringrazio mio padre, che nella sua vita non ha fatto altro che vender macchine e di questo gli sono immensamente grato. All’età di tre anni spiaccicavo poche parole, eppure già sapevo riconoscere la maggior parte delle vetture che vedevo, in strada, nei concessionari, in televisione. Passavo interi pomeriggi seduto nel seggiolone, sfogliando faticosamente con le mie minuscole manine riviste più grandi di me. Da bambino ho avuto la fortuna di posare spesso il mio fondoschiena su auto come Audi S3, BMW M3, M5, M6, X5M, X6M, Ferrari F430 Scuderia e molto altro, insomma, un’infanzia meravigliosa. Dal giorno in cui presi finalmente la patente, un pezzo di carta atteso per duecentosedici lunghissimi mesi, collaboro con Mazda e Ford e, da qualche mese, occasionalmente, con Porsche. Parallelamente a tutto ciò, ovviamente, non poteva non crescere in me la passione per la Formula 1, sport che ha svolto il ruolo da protagonista in molte tappe della mia vita. All’esame di terza media sviluppai infatti la mia tesina sull’argomento F1: parlai, per farvi qualche esempio, del GP di Silverstone in inglese, del GP di Barcellona e di Fernando Alonso in spagnolo, ed esposi struttura ed utilità del KERS in scienze e tecnologia. All’esame di maturità portai invece, come fulcro della tesi e come principale esempio di homo faber, il personaggio di Enzo Ferrari. Come tanti di voi sanno, avendomi già seguito sui miei profili social e su Italian Wheel, nutro un grande attaccamento per il marchio Ferrari e tutto ciò che lo circonda: stiamo parlando di un brand di livello mondiale che rappresenta a mio modesto parere l’eccellenza nostrana, l’Italia vincente, l’Italia che funziona, l’Italia che il mondo ci invidia. Sono di conseguenza molto legato alla Scuderia Ferrari, tuttavia garantisco a voi tutti che per quanto concerne i miei articoli vige il principio d’imparzialità: tengo a precisare che sono e sarò il primo a criticare, qualora sia giusto, la casa e i piloti di Maranello. Anche per questo vi invito a leggermi e ad esprimere la vostra opinione: da parte mia riceverete sempre una risposta obiettiva ed equilibrata. Molti saranno i temi toccati.  L’obiettivo che con Hammer Time mi pongo da ormai un anno e mezzo è quello di creare una vera e propria community (e  penso di essere sulla buona strada, dal momento che siamo già in 5.000 su Facebook) che su questo sito non siano solamente pubblicati i miei pezzi, ma anche i vostri: in tanti avete commentato negli ultimi mesi i miei post, dimostrando spesso competenza. Hammer Time offre a tutti voi la possibilità di esporre i vostri pensieri e di veder stampato in rete (se ciò viene esplicitamente richiesto) il proprio nome. Basterà infatti, in relazione ad un particolare argomento, inviare le vostre idee ed i vostri pareri alla e-mail hammer.time@libero.it ed io provvederò a renderlo visibile sul blog. Qualora non possiate o non vogliate per qualsivoglia motivo usufruire del servizio mail, potete comunque contattarmi sul mio profilo ufficiale Facebook (Alessandro Morini Gallarati) o scrivendo direttamente alla pagina Facebook Hammer Time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: